Stampa articolo

VINCENZO NOCITO (1859- 1954)

 

di Salvatore Fabiano

Un belvederese illustre vissuto a cavallo del 19° e 20° secolo. Avvocato, notaio, ricercatore storico e letterato. Agli inizi del Novecento pensò di colmare un vuoto, una carenza dello Stato post-unitario e si adoperò per la sua realizzazione. Si tratta della nascita di una Scuola Privata che denominò “Istituto Vincenzo Nocito” per studenti di Ginnasio e Liceo Classico.

Al compimento delle due fasi di studi gli allievi, abbastanza numerosi, si recavano a Cosenza per gli esami presso le Scuole Statali.

Le foto allegate si riferiscono ad una gita scolastica organizzata in Contrada Laise (1910) e ad un Documento di Identificazione Collettivo del 1915-16, con firma apposta dall’allora Sindaco Giuseppe Mistorni.

Il professore é noto ai Belvederesi anche per la pubblicazione, nel 1950, di un testo dal titolo “Memorie e Studi sulla Città di Belvedere Marittimo“, che integra un precedente testo pubblicato nel 1863 “Notizie su la Città di Belvedere Marittimo” del Prof. Francesco Nocito, quale vecchia ricerca storica sulla Città. Nel 1995 gli è stata intitolata una via della nostra Marina: la traversa che porta alle Scuole Elementari e Medie, per sottolineare la sua appartenenza al mondo della cultura.

L’opera e la collaborazione del Prof. Vincenzo Nocito veniva richiesta dalle Autorità in occasione della Commemorazione di eventi con la traduzione dei suoi testi nelle relative lapidi, così come per l’Epigrafe di Cecco Pisani (allocata nell’omonima via) e per San Daniele (sotto Porta della Piazza- già Sedile del Parlamento.

Le preziose istantanee sono state rintracciate da una discendente dell’Illustre Professore che ne ha autorizzato la pubblicazione.

Questo elemento è postato in CULTURA, Le mie Proposte. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento