Stampa articolo

PROPOSTA TURISMO

Il progetto per la realizzazione di un piano strategico per lo sviluppo del turismo in Italia è stato avviato nel mese di maggio 2012 dal Ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport, Dottor Piero Gnudi, dopo aver costatato l’assenza di una politica nazionale per questo settore. Il progetto aveva l’obiettivo di svolgere un’analisi volta a rappresentare la posizione competitiva dell’Italia nell’industria turistica globalizzata, individuare le criticità, definire alcune linee guida e proporre una serie di azioni concrete. Una procedura competitiva per l’assegnazione di una consulenza finalizzata a supportare la redazione del piano strategico ha individuato The Boston Consulting Group come partner tecnico, sulla base di criteri qualitativi ed economici. Il primo passo è stato la costituzione di un Gruppo di Lavoro, con la responsabilità di tracciare il processo attraverso cui giungere alla definizione del piano strategico, definire e verificare i contenuti e assicurare un raccordo tra i principali stakeholder coinvolti. Il Gruppo, presieduto dal Ministro, è stato coordinato dal Professor Massimo Bergami (Consigliere Economico del Ministro) e composto da Andrea Babbi (Agenzia Nazionale del Turismo), Pier Luigi Celli (Agenzia Nazionale del Turismo), Mauro Di Dalmazio (Rappresentante delle Regioni), Calogero Mauceri (DARTS), Gabriele Morandin (Università di Bologna), Nicola Pianon (BCG), Roberto Rocca (DARTS) e Ignazio Rocco di Torrepadula (BCG). Le attività del Gruppo di Lavoro non hanno determinato oneri per l’Amministrazione. Inoltre, il Gruppo di Lavoro ha coinvolto in un Gruppo Guida quei Ministri i cui ambiti di responsabilità sono più collegati al turismo, ossia Giulio Terzi di Sant’Agata (Affari Esteri), Vittorio Grilli (Economia e Finanze), Corrado Passera (Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti), Mario Catania (Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), Corrado Clini (Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare), Francesco Profumo (Istruzione, Università e Ricerca), Lorenzo Ornaghi (Beni e Attività Culturali) e Fabrizio Barca (Coesione Territoriale). Il progetto è stato presentato in occasione di un incontro collegiale, mentre per tutta la durata del progetto il Gruppo di Lavoro si è tenuto strettamente in contatto con i Ministri o con loro rappresentanti.

Il Gruppo di Lavoro ha anche coinvolto il Coordinamento degli Assessori al Turismo delle Regioni e Province Autonome, al fine di mantenere uno stretto coordinamento tra l’elaborazione del Piano nazionale e le politiche regionali. La Conferenza Stato-Regioni ha esaminato il Piano e ha formulato un parere indirizzato al Ministro. Dal punto di vista dei dati e delle fonti. il team di BCG ha consultato i documenti elencati nel capitolo 14. Inoltre, il Piano tiene conto dei pareri di circa 100 key informant del settore che sono stati intervistati ad hoc e di 350 buyer internazionali che hanno risposto a domande specifiche.

Infine, n el mese di ottobre 2012, il Piano è stato presentato dal Ministro alla X Commissione della Camera dei Deputati e alla X Commissione del Senato della Repubblica. Il documento di sintesi è stato discusso con il Presidente del Consiglio dei Ministri nel mese di ottobre 2012.

 TURISMO ITALIA 2020 - Governo Italiano - Visualizzazione rapida

Homepage ONT Osservatorio nazionale del Turismo www.ontit.it/

Italia.it

N. 1 Gennaio 2013. Dieci trend Dieci” della domanda turistica internazionale

N. 2 Gennaio 2013.“Dieci trend Dieci” in materia di ospitalità e accoglienza

 I ruderi della città vecchia – Immagini della Terra  

www.fotodellacalabria.it
Questo elemento è postato in Le mie Proposte, TURISMO. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento